I dieci punti del buon governo per Salerno

4 novembre, 2015, 9:24 pm

Sembra strano , ma in tempi come questi , ci si lamenta della perdita di valori come onore, lealtà, parola data , rispetto e sopratutto della VERGOGNA .
si , proprio lei : è veramente cambiato il comune senso del pudore: oggi finire in galera non è più un’ignominia.
E’ un incidente di percorso, un errore di vita e se poi ricopri incarichi politici , men che meno deve portare alle tue dimissioni al solo avviso di garanzia.
I valori sono capovolti, sovvertiti, anche nella gestione per l’appunto de “il governo” delle città.
Il buon senso e la diligenza del buon padre di famiglia, attuata da molti amministratori locali negli anni passati,con qualche eccezione nel presente ,pare siano venuti meno per sempre .
Di regola un Comune si amministra come una casa: la casa di tutti .
Quindi si dovrebbe iniziare dalla pulizia di questa casa , per decoro , dignità ed igiene .
Poi al lavoro che permette alla stessa famiglia di vivere:dopo alla manutenzione del giardino e del vialetto di casa per permettere di poter accedere e non allagarsi o venire sommersi dalla vegetazione e dall’immondizia .
Infine si pensa al veicolo che deve trasportare la famiglia stessa, in modo civile e non in maniera superiore alle possibilità della stessa.
Tutto questo è logica , ma qui in questa martoriata città distrutta politicamente da un piccolo Napoleone politico ciò non avviene , anzi avviene il contrario . Ecco perché ho pensato di riassumere quelli che per me rappresentano la via della giustezza e della saggezza del governo di una città:

1) manutenzione (omnia)

2) trasporti pubblici (compreso incentivi per le due ruote e piste ciclabili )

3) Pulizia , decoro urbano, viabilità

4) Parcheggi , costi , accessibilità, sosta breve , abbonamenti per lavoratori

5) sanità

6) cultura e servizi per il cittadino, teatri , accesso fruizione , costi, manifestazioni , gratuità delle stesse

7)verde pubblico e tempo libero

8) balneabilità ( per le città di mare)

9)creazione posti di lavoro non solo nel terziario o nelle partecipate

10) piano unico del turismo con adeguato servizio di protezione civile

Se le tasse che vi chiedono sono al disopra dei servizi erogati, non ci siamo .
D’altronde chi di voi pagherebbe una pizza margherita 500 euro?
Penso nessuno , ecco: questo è il segnale evidente che qualcosa non va .
Vi stanno fregando 495 euro sotto il naso e nessuno protesta .
Su questo decalogo a fianco di ogni voce spuntata provate a mettere il voto alla vostra città e vedrete se vi stanno amministrando bene oppure “ciurlano nel manico”, come diceva il mio maestro delle elementari .
In bocca al lupo cittadini e arrivederci alle prossime elezioni, ricordandovi che il nepotismo e’ cosa da medioevo:oggi siamo nel 2015 .



No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Se continui a navigare su questo sito, devi accettare l'utilizzo dei cookie. Più Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi